Curiosità sulla moda

15 sorprendenti curiosità sulla moda

La moda non fa per te: tu e lo shopping non riuscite proprio ad andare d’accordo! Colori, tessuti, modelli e tendenze sono, per te, un oscuro sentiero inesplorato e, nonostante i tuoi sforzi, non sei ancora riuscita a scovare il giusto compromesso tra comodità ed eleganza. Insomma, negli anni sei diventata una consumatrice distratta e diffidente: in fondo, l’importante è che il tuo abbigliamento sia confortevole, dignitoso e facilmente abbinabile. Oppure no? Ebbene, se credi che gli abiti e gli accessori presenti nel tuo guardaroba, risultati di sofferte sessioni forzate di shopping, siano solo semplici strumenti quotidiani il cui unico scopo è quello di coprire e tenere al caldo il tuo corpo, con ogni probabilità ti ritroverai, dopo la lettura di questo elenco di curiosità, a guardare ogni elemento del tuo armadio con occhi diversi. 

 

La ricerca in ambito psicologico, infatti, dimostra ampiamente che tutto ciò che indossiamo è sempre il frutto di una scelta personale dalle motivazioni talvolta inconsce e profonde, attraverso le quali esterniamo e mostriamo aspetti importanti della nostra interiorità. La nostra personalità più intima, dunque, guida ed influenza la nostra scelta dei capi da indossare, anche quando non ne siamo consapevoli, ed al tempo stesso la nostra esteriorità, alla quale diamo voce attraverso l’abbigliamento, agisce sul nostro stato d’animo condizionando intensamente il nostro umore e persino le nostre relazioni, influenzando l’atteggiamento ed il comportamento degli altri nei nostri confronti. E’ proprio così: l’immagine che lo stile, le tonalità ed i modelli dei nostri abiti ed accessori riflettono verso l’esterno, dipingendo il nostro corpo e la nostra apparenza, può arrivare ad influire sulle nostre prospettive di vita, di lavoro, di amore, di relazioni personali, incidendo anche sulla nostra immagine interiore e sulla percezione della nostra identità, intima e sociale.

 

Ecco un elenco di 15 curiosità sulla Psicologia della Moda (scientificamente, statisticamente ed empiricamente dimostrate) che ti sorprenderanno, portandoti a riflettere con maggiore attenzione su ciò che deciderai di indossare domani!

 

 

1. In campo lavorativo, specialmente in ambito aziendale, i dipendenti che ogni giorno decidono di presentarsi in ufficio con un abbigliamento professionale particolarmente formale, simile a quello dei propri superiori, statisticamente sembrano avere maggiori probabilità di ottenere una promozione in tempi più rapidi rispetto ai colleghi che preferiscono un look casual.
 


2. Colpo di fulmine: questione di fortuna, puro caso oppure… abbigliamento? Secondo le ricerche, sembra che gli uomini siano più propensi ad avvicinare una donna ed a proporle un appuntamento romantico se la signorina indossa abiti ed accessori in rosso.
 


3. Le donne scelgono inconsapevolmente di indossare abiti dai modelli più sensuali e provocanti nel periodo ovulatorio, ossia durante la fase fertile del ciclo mestruale. Ciò accade perché un abbigliamento seducente, inconsciamente, rende una donna più attraente agli occhi maschili e, di conseguenza, avvicina le probabilità di riproduzione. La natura comanda!
 


4. Secondo le statistiche, ben nove donne su dieci possiedono, nel proprio guardaroba, almeno un capo di abbigliamento che non hanno mai indossato. Per quanto riguarda, invece, l’armadio maschile, pare che ciò sia vero solo per un terzo degli uomini.


5. Sembra che le persone si dimostrino inconsapevolmente più propense ad interagire con gli individui che indossano abiti dallo stile simile al proprio.


6. Al cinema, al teatro o semplicemente in fila al supermercato e negli uffici postali, le persone tendono inconsciamente a mantenere una maggiore distanza fisica da chi indossa abiti evidentemente datati o fuori moda.


7. La probabilità che una donna decida di indossare un paio di jeans quando si sente triste o di cattivo umore è due volte maggiore rispetto a quella che indossi dei jeans quando si sente allegra, serena e felice.


8. Statistiche, ricerche ed interviste mostrano che, sul luogo di lavoro, le donne che indossano un abbigliamento particolarmente femminile, sexy e provocante sono giudicate meno competenti circa le proprie mansioni professionali rispetto alle colleghe dallo stile più sobrio e misurato.


9. Le persone che si ritrovano ad affrontare un percorso medico di cura o riabilitazione tendono a provare un maggior senso di fiducia nei confronti dei professionisti che indossano il camice bianco piuttosto che verso i medici privi di camice e dall'abbigliamento casual, sportivo ed informale.


10. Nei processi aziendali di selezione del personale, le candidate che indossano abiti e completi dallo stile maschile hanno maggiori probabilità di ottenere un posto di lavoro rispetto a quelle che si presentano ai colloqui di selezione con un abbigliamento particolarmente femminile.


11. Chi affronta un processo penale tende statisticamente a ricevere condanne più rigide e trattamenti più severi se, in tribunale, indossa abiti neri o molto scuri.


12. La maggior parte delle donne indossa meno della metà degli abiti che possiede. La medesima tendenza è ravvisabile solo per un uomo su cinque.


13. Le persone sembrano molto più disposte ad elargire il proprio denaro a chi indossa abiti dallo stile simile al proprio. I venditori porta a porta sono avvisati!


14. Gli uomini hanno la tendenza ad ammirare il proprio riflesso in uno specchio con una frequenza quotidiana doppia rispetto alle donne.


15. La scelta quotidiana degli abiti da indossare sembra influenzare l’umore in modo sorprendentemente considerevole: selezionare  capi d’abbigliamento che soddisfino i gusti di chi li indossa può rendere una persona meno ansiosa e meno depressa.

About Me

Stilista di moda e Maestro Artigiano ,

 

 

Join my mailing list
  • White Facebook Icon

© 2023 by Going Places. Proudly created with Wix.com